Edifici Storici

 Foto archivio Pasquale Dicillo - © vietata la riproduzione 

Palazzo Tiberio Petruccelli, sito in Via Carmine appartiene ora alla famiglia Latorraca.

Palazzo Parisi, sito in Via S.Pietro, fu costruito nel 1600 per ordine del barone Alessandro Parisi. Ha dato i natali anche al generale Giuseppe Parisi fondatore della “Nunziatella” di Napoli.Successivamente fu adibito a collegio per 30 anni. Alla morte del barone, la baronessa Parisi trasformò il palazzo in casa estiva e, siccome era sposata con l'avvocato Giuseppe Fruguglietti, il palazzo cambiò nome e divenne Palazzo Fruguglietti. Attualmente appartiene a più famiglie.

parisi 1  parisi 2  parisia 3

Palazzo De Caro, già Parisi, sito nel rione S. Pietro, venduto a diversi proprietari.

Palazzo Racioppi, precedentemente Parisi, è sito in Corso Umberto I°. Successivamente è appartenuto alla famiglia Mastrangelo e attualmente appartiene alla famiglia Albano.

racioppi 1  racioppi 2  racioppi 3 

Palazzo Valinoti, sito in piazza Vittorio Veneto, in origine è appartenuto ad un farmacista , successivamente, divenuto di proprietà comunale , è stato sede delle Scuole Elementari e , successivamente dell’ Istituto Professionale . Attualmente è sede della Bibliomediateca “ Giacomo Racioppi “.

valinoti 1  valinoti 2 

Palazzo Mobilio-Giampietro, sito in Via Rosario di proprietà degli eredi, in passato convento dei Padri Domenicani. Nella seconda metà del 1500 i Padri Domenicani possedevano la Chiesa della Madonna del Rosario, ma risiedevano in contrada San Nicola in Pantanellis. Nel 1660 costruirono anche una casa dell'ordine affiancata alla chiesa con tutti gli accessori dei conventi, un refettorio, una ricca biblioteca e con le celle rivolte verso oriente . Parzialmente trasformato per adattarlo ad uso residenziale, è possibile ammirare, quasi per niente alterato, il chiostro con volte a crociera e colonne, al centro del quale vi è un pozzo su cui è incisa la data 1614 dove è presente anche un lavatoio in pietra ed una loggetta a tre archi.

mobilio-giampietro 1  mobilio-giampietro 2  mobilio-giampietro 3 

Palazzo Parisi, attualmente di proprietà comunale, alla fine del 1800 fu fatto costruire dalla famiglia Parisi e precisamente da Vincenzo Parisi. Vi era un piano terra, un primo piano e degli interrati che si affacciavano in Via Tempone sotto il muro della villa e vi era anche un sottopassaggio per far uscire le bestie da soma e da trasporto. Alla sua morte fu ereditato da una zia, donna Ambrosiana, talmente amante del lusso, da condurla al fallimento, per cui fu costretta a vendere il palazzo. Una parte fu presa in affitto da Pietro Petruccelli detto "O Paone", mentre i locali sotterranei furono utilizzati come falegnameria da Pietro Aiello e Vincenzo Lapadula. Nel 1947 divenne sede della Scuola Media, per interessamento del prefetto De Biase e del Comune. Attualmente è sede del C.T. A.

Palazzo Galante, sito in Via Racioppi, attualmente appartiene a diversi proprietari.

Palazzo Giliberti sito in Piazza Vittorio Veneto, attualmente sede del Comune, nel 1600 era un Convento francescano, successivamente, nel 1806, con la soppressione degli Ordini Religiosi, fu venduto a Giuseppe Parisi e, per eredità, passò ai fratelli Andrea e Vincenzo Giliberti, che trasformarono parte della proprietà in abitazione.

giliberti 1  giliberti 2  giliberti 3 

Palazzo Metelli, sito in Via Roma, attualmente appartiene a più famiglie.

Palazzo Di Maria, sito in Via S. Croce, di proprietà Comunale, attualmente in ristrutturazione.

dimaria 1&nbsp

Palazzo Doti, sito in Via Nazionale, appartiene, in parte, ancora alla famiglia Doti.

Palazzo Bisignano, sito in Via S. Rocco, venduto alla famiglia De Gerardis, e successivamente a diversi privati.

Palazzo De Bonis, sito in Corso Umberto I° appartiene a diversi proprietari.

Palazzo Tortorelli, sito in Via S. Pietro appartiene a diversi proprietari.

Palazzo Doti, ora Rosa Orlando De Nito, sito in Via S. Antonio fu in origine sede dell’eremo dei Lazzaristi, poi fu occupato dall'ordine dei frati minori di S. Antonio di Vienna, quando l'ordine religioso fu soppresso, il palazzo fu abitato dalla famiglia Doti che lo ingrandì. Solo nel 1900 divenne proprietà della famiglia ROSA ORLANDO DE NITO, che lo donò al Comune, affinché vi si creasse un asilo infantile.

rosa orlando 1  rosa orlando 2  rosa orlando 3 

Palazzo Bianculli, sito in Piazzetta Bianculli, appartiene a diversi proprietari.

bianculli 1  bianculli 2  bianculli 3 

Palazzo Frabasile, sito in Via Mazzini, poi chiama¬to Bianculli, ora Sansobrino, appartiene a diversi proprietari.

frabasile 1 

Palazzo Petruccelli della Gattina, passò ai Padula e, dopo oltre 70 anni, fu venduto a diversi acquirenti che vi hanno eseguito una ristrutturazione interna, cercando di non modificare eccessivamente la facciata.

petruccelli 1  petruccelli 2 

Palazzo Lovito, , sito in Via Lovito, ospitò nel settembre 1902 Giuseppe Zanardelli, Presidente del Consiglio dei Ministri.

lovito 1  lovito 2 

Palazzo Tedesco, sito in via Lovito, ha dato i natali al famoso pittore della scuola fiorentina Michele Tedesco, attualmente appartiene alla famiglia Pugliese.

tedesco 1  tedesco 2 

Palazzo Ghidimo, sito in Via Lovito, attiguo al palazzo Lovito, attualmente è di proprietà della famiglia Calabria.

Palazzo Gargia, sito in Via Roma è appartenuto per molti anni alla famiglia Matteo, appartiene attualmente alla famiglia Cassino.

Palazzo Autilio sito in via Mazzinii è appartenuto in seguito alla famiglia Orlando adesso di proprietà della famiglia Latorraca.

Palazzo Mobilio Giampietro sito in via Palazzo, presenta un loggiato cinquecentesco che si affaccia su Piazza Plebiscito ed è ancora abitato dalla famiglia proprietaria.

Palazzo Germino sito in via Roma appartenuto alla famiglia del generale medico Alfredo Germino, attualmente appartiene a diversi proprietari.

Palazzo Cassini, appartenuto alla famiglia dell'avvocato Domenico Cassini detto l'Aquila del Foro di Napoli, è attualmente di poprietà della famiglia Ninni.

Palazzo Roselli, 

roselli 1  roselli 2 

 

Altro in questa categoria: « Uomini Illustri